Orientamento

Mettere l’individuo nella condizione di prendere coscienza di sé.

Cos'è

Mettere l’individuo nella condizione di prendere coscienza di sé e di far fronte, per l’adeguamento dei suoi studi e della sua professione, alle mutevoli esigenze della vita, con il duplice obiettivo di contribuire al progresso della società e di raggiungere il pieno sviluppo della persona.

Fare orientamento significa fare in modo che la persona acquisti consapevolezza nel momento in cui si trova a dover fare una scelta e fare in modo che affronti tale scelta (o scelte), nella maniera migliore possibile per se’. Il punto focale e’ quindi la persona sotto tutti gli aspetti, da quello emotivo, cognitivo a quello sociale, si fa in modo che sia la persona stessa a capire, ad auto-orientarsi.

A cosa serve

E' difficile che uno studente di 13 -14 anni possa essere in grado di prendere autonomamente una decisione rispetto alla scelta del proprio percorso scolastico, tuttavia è importante coinvolgere al 100% il ragazzo nel processo di scelta e aiutarlo a riflettere su di se, sui propri interessi, sulle aspirazioni ed anche sulle eventuali difficoltà. Tutto ciò comunque non può essere fatto senza l’aiuto della famiglia e dei docenti che devono accompagnare lo studente in questo momento di transizione attraverso momenti di riflessione, di informazione, di confronto.

Come si accede al servizio

Tutti gli studenti delle classi terminali accedono al servizio

Contatti

Struttura responsabile del servizio

Ulteriori informazioni

Referenti:

Veronica Pulvirenti